Suche

Press release #Bosch Group
Condividi il comunicato stampa

Bosch Italia e PizzAut ancora insieme per un nuovo progetto di Natale

  • Nuova iniziativa per ampliare la flotta di food truck di PizzAut e creare opportunità di lavoro per i ragazzi autistici nelle province di tutta Italia
  • Dal 1° dicembre al 31 gennaio 2024 per ogni Pizza #LikeABosch GourmAut ordinata, Bosch raddoppierà il ricavato devolvendolo alla Onlus di PizzAut
Chiara M. Braccelarghe

Chiara M. Braccelarghe >

X

Milano – Anche questo Natale Bosch sostiene con una nuova iniziativa PizzAut, con l’obiettivo di ampliare la flotta di food truck itineranti (PizzAutObus) e creare così nuove opportunità di lavoro per tanti ragazzi autistici nelle province di tutta Italia. Tutti possono contribuire a realizzare questo progetto ordinando la Pizza #LikeABosch GourmAut, dal 1° dicembre al 31 gennaio 2024, in uno dei due ristoranti di PizzAut a Cassina De’ Pecchi (MI) e a Monza. Per ogni Pizza #LikeABosch GourmAut ordinata, la multinazionale tedesca raddoppierà il ricavato con una donazione a PizzAut Onlus per sostenere il nuovo progetto.

Per la pizza in edizione limitata sono stati scelti ingredienti d’eccellenza della tradizione italiana per simboleggiare il viaggio fra le diverse province dove arriveranno i food truck di PizzAut. Dal prosciutto di Parma alla burrata pugliese, dai pomodorini siciliani alle olive taggiasche del ponente ligure sopra un letto di rucola.

PizzAutObus è il food truck più inclusivo che esista nella Galassia Conosciuta!

ha affermato Nico Acampora, fondatore di PizzAut.

Nati per portare PizzAut e i nostri ragazzi in giro per le piazze, i food truck sono diventati il simbolo della nostra resilienza durante la pandemia ma, soprattutto, quello che ci ha permesso di portare pizze farcite con dignità, inclusione e amore a casa delle persone. Il mio sogno è ampliare la flotta di PizzAutObus, uno per ogni provincia italiana, per formare e dare lavoro a 500 giovani ragazzi autistici in tutta Italia, attraverso il coinvolgimento delle Onlus sul territorio. Per nutrire l’inclusione, ovunque” – ha concluso Acampora.

Il primo ristorante PizzAut è stato inaugurato a Cassina De’ Pecchi, in provincia di Milano, nel maggio 2021, con l’obiettivo di dare autonomia e lavoro a tempo indeterminato a 10 ragazzi autistici. Visto il successo del ristorante, Acampora ha voluto realizzare un altro desiderio, quello di aprire un secondo locale per dare lavoro ad altri 25 ragazzi. Per questo Bosch, spinta dalla comunanza di valori con PizzAut, ha scelto di contribuire alla realizzazione di questo sogno, grazie anche a un progetto dedicato. Nel 2022, infatti, insieme ai ragazzi di PizzAut è stata creata la prima Pizza #LikeABosch e inserita nel menù per tutto il periodo natalizio. Bosch ha raddoppiato il ricavato della pizza destinandolo alla realizzazione del secondo locale PizzAut a Monza, inaugurato lo scorso 2 aprile, in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Quest’anno proseguiamo il percorso già avviato con PizzAut in linea con le attività di responsabilità sociale dedicate ad abbattere i pregiudizi e a promuovere l’inclusione. Fedeli al nostro motto ‘Tecnologia per la vita’, ci impegniamo a migliorare la qualità della vita delle persone ogni giorno, non solo con i nostri prodotti e servizi, ma anche attraverso le cause che decidiamo di sostenere, proprio come quella di PizzAut.

ha affermato Giuditta Piedilato, Direttore Comunicazione e Relazioni Pubbliche Bosch Italia.

Per Bosch il concetto di responsabilità sociale si evolve e si espande nel tempo, e oggi più che mai si intreccia con il concetto di diversità e inclusione. Da sempre, infatti, la multinazionale tedesca, leader globale di tecnologie e servizi, che fa capo ad una Fondazione di pubblica utilità, agisce nella convinzione che solo operando in modo responsabile a livello economico, ambientale e sociale si possa migliorare la qualità della vita delle persone e salvaguardare il benessere delle generazioni presenti e future.

Ulteriori informazioni:

Pizza #LikeABosch GourmAut

Per tutto il mese di dicembre e fino a fine gennaio da PizzAut www.pizzaut.it

Via Don Verderio, 1 - Cassina De’ Pecchi (MI)

Via Philips, 12 - Monza (MB)

Prezzo: 13 euro

Contatti per la Stampa: Tel. 02 3696 2613 - 2698 - 2330 press@it.bosch.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 421.000 collaboratori (al 31 dicembre 2022) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobility, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 88,2 miliardi di euro nel 2022. In qualità di azienda leader nel settore IoT, Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, Industry 4.0 e mobilità connessa. Inoltre, persegue la visione della mobilità sostenibile, sicura ed entusiasmante. Bosch utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT, per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa che contengano intelligenza artificiale (IA) o che siano state sviluppate o prodotte grazie ad essa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 470 tra consociate e filiali in circa 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. Con le sue oltre 400 sedi in tutto il mondo, il Gruppo Bosch è carbon-neutral dal primo trimestre del 2020. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, in circa 136 sedi in tutto il mondo, sono 85.500 i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo, di cui circa 44.000 ingegneri software.

L'azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come "Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica". La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l'indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all'azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garantire il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 94% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. Le partecipazioni restanti sono detenute da una società di proprietà della famiglia Bosch e da Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell'azienda.

Maggiori informazioni su www.bosch.com, www.iot.bosch.com, www.bosch-press.it

Scarica il comunicato stampa

Stai ancora cercando qualcosa?