Suche

Press release #Business/economy
Condividi il comunicato stampa

Tech Compass 2023: per la maggior parte delle persone la tecnologia è fondamentale nella lotta al cambiamento climatico

Sondaggio Bosch: in Germania il 63% degli intervistati è a favore dell'energia solare

  • Stefan Hartung: "Le persone si aspettano che le aziende contribuiscano a combattere il cambiamento climatico"
  • L'azione per il clima e l'economia: quattro su cinque intervistati considerano la sostenibilità un fattore di successo economico
  • La fiducia nella tecnologia è in aumento: il 75% degli intervistati ritiene che il progresso tecnologico migliorerà le condizioni di vita delle persone e del pianeta
  • Mondi virtuali: il 43% degli intervistati riesce a immaginare di comprare un'auto nel metaverso
Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat

X

Stoccarda, Germania/Las Vegas, NV – Crisi energetica e cambiamento climatico: la domanda che tutti si pongono è come l'umanità riuscirà a soddisfare la domanda di energia sostenibile a un prezzo accessibile. Questo il tema al centro del Bosch Tech Compass 2023, un sondaggio rappresentativo condotto in sette Paesi, presentato al CES di Las Vegas (dal 5 all'8 gennaio 2023).

Tecnologie sostenibili e successo economico

Gli intervistati concordano ampiamente sul potenziale economico delle soluzioni e dei prodotti sostenibili: un buon 82% ritiene che più un'azienda si impegna sul fronte delle tecnologie sostenibili, più avrà successo economico in futuro. Questa opinione è più diffusa in Brasile e in India (87% in ciascun Paese) e meno prevalente negli Stati Uniti (73%). Per quanto riguarda l'impegno delle imprese verso l'azione per il clima, il sondaggio suggerisce che c'è ancora spazio per il miglioramento: più della metà delle persone coinvolte (58%) ritiene che oggi solo una minoranza delle aziende è seriamente impegnata per la sostenibilità. "Contrastare il cambiamento climatico è la più grande sfida della nostra epoca. Le persone si aspettano che le aziende forniscano soluzioni tecniche a questi problemi. Bosch affronta questa sfida ed è fortemente impegnata nello sviluppo di tecnologie promettenti, come l'elettrolisi dell'idrogeno" ha spiegato Stefan Hartung, Presidente del Board of Management di Bosch.

Contrastare il cambiamento climatico è la più grande sfida della nostra epoca. Le persone si aspettano che le aziende forniscano soluzioni tecniche a questi problemi. Bosch affronta questa sfida ed è fortemente impegnata nello sviluppo di tecnologie promettenti, come l'elettrolisi dell'idrogeno.

ha spiegato Stefan Hartung, Presidente del Board of Management di Bosch.

Contrastare il cambiamento climatico con tecnologie diverse

In molte parti del pianeta si sta passando alle energie rinnovabili, ma molte persone sono ancora riluttanti ad abbandonare completamente le centrali nucleari e i carburanti fossili, come il gas e il petrolio, per generare energia. Il 62% degli intervistati è a favore della promozione dell'energia solare, mentre il 44% auspica più impegno per promuovere le tecnologie eoliche. Le opinioni variano in base al Paese. In Cina (36%) e Francia (31%) il sostegno all'energia nucleare è ancora relativamente forte (23% a livello globale). Le persone negli Stati Uniti (petrolio: 21%, gas: 24%) e in India (petrolio: 22%, gas: 23%) rimangono significativamente più propense alle tecnologie basate su petrolio e gas rispetto ad altri Paesi (dati globali: petrolio 14%, gas: 15%). In Germania, al contrario, trovano poco consenso energia nucleare (13%) e carburanti fossili (petrolio: 4%, gas: 8%) – molti tedeschi rifiutano l'energia fossile a favore della diffusione dell'energia solare ed eolica (solare: 63%, eolica: 50%) oltre che dell'idrogeno (51%).

La fiducia nella tecnologia è in crescita

Il sondaggio Tech Compass mostra che, in un mondo segnato dalle incertezze, la fiducia nella tecnologia è aumentata rispetto all'anno precedente. A livello mondiale, il 75% degli intervistati oggi pensa che il progresso tecnologico possa migliorare le condizioni di vita delle persone e del pianeta (2022: 72%*). Inoltre, l'83% degli intervistati ritiene che la tecnologia sia la chiave per combattere il cambiamento climatico (2022: 76%*). "La digitalizzazione può svolgere un ruolo speciale nella sostenibilità" ha affermato Hartung. "Investiamo nello sviluppo e nell'ampliamento di nuove e promettenti tecnologie, con particolare attenzione alla sostenibilità, alla mobilità e all'Industry 4.0".

Mobilità nel metaverso

Oltre all'indagine sulla sostenibilità, lo studio Tech Compass fornisce anche interessanti informazioni su altre questioni, come il metaverso. In questo mondo virtuale, dove le persone interagiscono come avatar in uno spazio tridimensionale modellato sulla realtà, anche la mobilità ha un ruolo. Il 43% degli intervistati riesce a immaginarsi a comprare un'auto nel metaverso. L'interesse e la volontà di farlo sono particolarmente alti in Cina (75%) e in India (69%) ma, sebbene i rispondenti in Brasile (47%), negli USA (33%), nel Regno Unito (30%), in Germania (26%) e in Francia (23%) siano ancora abbastanza scettici, i numeri mostrano che il desiderio di un'auto esiste non solo nel mondo reale ma anche nella realtà virtuale.

Informazioni sul sondaggio:

Il sondaggio è stato svolto online nel settembre 2022 dall'agenzia di ricerche di mercato Gesellschaft für Innovative Marktforschung mbH (GIM), per conto di Bosch, su un campione di persone (dai 18 anni in su) in sette Paesi (Brasile, Cina, Germania, Francia, India, Regno Unito e USA). In Germania, Francia e Regno Unito il sondaggio è stato svolto su un campione di 1.000 persone in ogni Paese, mentre per il Brasile, la Cina e l'India il campione era di 2.000 persone in ciascun Paese. I campioni casuali sono rappresentativi dei Paesi corrispondenti in termini di regione, sesso ed età (Brasile, Germania, Francia, Regno Unito, USA: da 18 a 69 anni/Cina, India: da 18 a 59 anni).

I risultati del Bosch Tech Compass possono essere consultati qui

*Per semplificare la lettura e l'interpretazione, il sondaggio compara i dati medi globali per il 2023, che si basano su 7 Paesi, con i dati medi globali per il 2022, che si basano su 5 Paesi. Il calcolo dei dati medi globali per il 2023 basato sugli stessi 5 Paesi del sondaggio Bosch Tech Compass 2022 ha restituito risultati analoghi.

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2613 – 2698 – 2330

press@it.bosch.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 402.600 collaboratori (al 31 dicembre 2021) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 78,7 miliardi di euro nel 2021. In qualità di azienda leader nel settore IoT, Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, Industry 4.0 e mobilità connessa. Inoltre, persegue la visione della mobilità sostenibile, sicura ed entusiasmante. Bosch utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT, per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa che contengano intelligenza artificiale (IA) o che siano state sviluppate o prodotte grazie ad essa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in circa 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. Con le sue oltre 400 sedi in tutto il mondo, il Gruppo Bosch è carbon-neutral dalla primavera del 2020. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, in circa 128 sedi in tutto il mondo, sono 76.100 i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo, di cui oltre 38.000 sviluppatori software.

L'azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come "Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica". La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l'indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all'azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garantire il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 94% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. Le partecipazioni restanti sono detenute da una società di proprietà della famiglia Bosch e da Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell'azienda.

Maggiori informazioni su www.bosch.com, www.iot.bosch.com, www.bosch-press.it

Scarica il comunicato stampa