Suche

Bosch dà un volto alla fabbrica connessa

Gli avatar 3D alti 1,5 metri rappresentano la fabbrica del futuro

  • Il calcio balilla intelligente: impara le mosse autonomamente con l’intelligenza artificiale
  • Il nuovo portafoglio raggruppa software e servizi per il flusso di valore connesso

Stoccarda e Hannover, Germania: con lo slogan "Factory of the future. Now. Next. Beyond", il Gruppo Bosch presenta alla Fiera di Hannover i prodotti che l’azienda offre già (now) per le fabbriche connesse, le soluzioni che saranno disponibili a breve (next) e gli sviluppi futuri (beyond). Nonostante la connettività e l'automazione avanzata, gli esseri umani e la loro creatività sono indispensabili nell'era dell'Industry 4.0. I robot sono di aiuto nei compiti complessi e dispendiosi in termini di tempo, come l'elaborazione dei dati e il controllo di qualità. Questo è anche il messaggio degli avatar 3D alti 1,5 metri, in stile Pixar. Sono i protagonisti ad Hannover e si muovono all’interno della fabbrica virtuale. Tutti gli avatar sono prototipi di applicazioni pronte per la commercializzazione o progetti pilota. Ecco quelli presentati in fiera:

ActiveCockpit: il programma di raccolta dati

La piattaforma di comunicazione intelligente ActiveCockpit di Bosch Rexroth visualizza i dati per renderli facilmente comprensibili per tutti. Il suo schermo gigantesco informa i collaboratori sullo stato della produzione elaborando e visualizzando i dati in tempo reale. Di conseguenza, i processi diventano più trasparenti, mentre una elaborazione più rapida delle informazioni consente analisi chiare e procedure efficienti. Utenti e aziende traggono vantaggio dall'identificazione immediata dei problemi. Ciò riduce i tempi di fermo ed evita i potenziali costi di ritiro; aumentando la qualità.

IoT Gateway: il Personal Trainer

Nonostante il boom dell’Industry 4.0, alcune aziende non sono ancora approdate nell'era digitale. Le macchine sono prive di sensori, software o connessione ai sistemi IT aziendali e di conseguenza anche dei prerequisiti importanti per la fabbrica connessa. Il gateway IoT Rexroth consente di collegare rapidamente e facilmente macchine vecchie e nuove per l’Industry 4.0. Il gateway IoT combina sensori, software e sistemi di controllo industriali compatibili con IoT, consentendo il rilevamento dello stato dei macchinari. Anche gli operatori delle macchine più obsolete possono usufruire dei vantaggi della connettività senza dover effettuare grandi investimenti.

Assistente APAS: il lavoro di squadra

Gli esseri umani sono gli attori principali nella fabbrica del futuro: l'intelligenza creativa risiede nella mente dei collaboratori, supportati da dispositivi digitali e robot. L'assistente di produzione collaborativo APAS, per esempio, supporta i collaboratori nei compiti monotoni ed ergonomicamente impegnativi, senza la necessità di barriere protettive. Questa collaborazione uomo-robot è resa possibile da un concetto di sicurezza intelligente. Grazie alla superficie rivestita di sensori, l'assistente APAS riconosce i colleghi umani senza toccarli e si ferma prima che si verifichi un contatto. Quando il collaboratore si allontana, il robot riprende il proprio lavoro in modo autonomo, esattamente nel punto in cui si era interrotto. Questa interazione tra uomo e macchina porta a una maggiore efficienza e ottimizzazione sostenibile della produttività complessiva, poiché i collaboratori possono concentrarsi su compiti più complessi.

ActiveShuttle - il ragazzo delle consegne

I robot supportano anche i processi di trasporto interno. Guidano all’interno della fabbrica e, per esempio, trasportano casse di materiali dallo stoccaggio alla stazione di produzione. Con ActiveShuttle, Bosch Rexroth presenta un sistema di trasporto intelligente, con guida autonoma che consente di automatizzare il flusso interno di materiali e merci. La piattaforma di sollevamento integrata scarica automaticamente le merci nelle aree logistiche e di produzione. Anche il trasporto ciclico o la fornitura di materiali a consumo possono essere realizzati con ActiveShuttle.

XDK: il corriere

Il multisensore XDK (Cross Domain Development Kit) universalmente programmabile è l’"assistente ideale" per le aziende che desiderano sviluppare le proprie applicazioni in modo rapido e flessibile. In una scatola compatta, XDK combina una varietà di sensori MEMS, per esempio per misurare accelerazione, angolo di rotazione, umidità, pressione dell'aria o temperatura, con un potente processore per l'analisi, l'elaborazione e la trasmissione dei dati del sensore. Sia che si tratti di manutenzione predittiva, monitoraggio o retrofitting: XDK può essere implementato universalmente; il linguaggio di programmazione XDK Mita facilita la programmazione.

Oltre agli avatar, Bosch presenta i seguenti elementi di rilievo:

Calcio balilla: imparare giocando grazie all'intelligenza artificiale

Il gioco del biliardino va studiato: per apprendere assorbiamo e assimiliamo informazioni con i nostri sensi, in questo caso con gli occhi. Con l'aiuto del nostro cervello, impariamo sistematicamente come tenere, tirare o passare la palla con la forza giusta al momento giusto. L'intelligenza artificiale (IA) funziona secondo lo stesso principio: al posto del cervello, il software elabora le informazioni con algoritmi; telecamere e sensori sostituiscono i nostri sensi. Il calcio balilla di Bosch: KI-cker (KI è l'abbreviazione tedesca per intelligenza artificiale), autoapprende le mosse e ottimizza le proprie abilità calcistiche con ogni nuovo giocatore. Applicazioni industriali come robot o veicoli autonomi possono apprendere anche numerosi compiti e ottimizzare le loro prestazioni grazie all'IA. Il loro più grande vantaggio: anche dopo l'ennesimo tentativo, non si scoraggiano.

Smart Cab per l'agricoltura connessa

Smart Cab, sviluppato con la partecipazione di Bosch come membro del CAB concept cluster, trasforma i veicoli agricoli in centri di comando connessi nei campi. Tutti gli attori (veicoli, telecamere e droni) possono interagire fra di loro. Tramite il cloud, i droni telecamera inviano immagini dettagliate delle condizioni delle colture alla cabina del guidatore; gli operatori vengono avvertiti dalla telecamera di riconoscimento nel caso incontrino degli ostacoli. Gli utenti dei veicoli possono scaricare specifiche funzioni da un archivio via etere direttamente alle macchine. Per esempio, a seconda delle condizioni meteorologiche o del terreno, è possibile regolare le impostazioni dei polverizzatori.

Nexeed: nuovo software per l’Industry 4.0 per la produzione e la logistica

Connessione dell’intero flusso di valori

Le applicazioni hardware necessitano di soluzioni software innovative in esecuzione in background per fornire la connettività necessaria. Alla fiera di Hannover, Bosch presenta il nuovo portafoglio di software Nexeed, che raggruppa software e servizi Bosch per la produzione e la logistica. Le soluzioni Nexeed semplificano il lavoro quotidiano per i collaboratori e ottimizzano i processi di produzione e logistica in termini di trasparenza, agilità, costi, qualità e tempo. Il portafoglio spazia dal sensore, all'automazione delle macchine fino al cloud. Le soluzioni Nexeed possono essere combinate per collegare singole linee, interi impianti e reti di impianti, nonché le relativa intralogistica e il flusso di merci esterne.

Miglioramento sistematico della produzione

Nexeed Production Performance Manager garantisce un miglioramento sistematico della produzione aiutando i collaboratori nel processo decisionale. A tale scopo, il software raccoglie e analizza i dati di produzione da diverse fonti e li "traduce" in un linguaggio comune. Le funzioni specifiche del soggetto come Ticket Manager, sviluppato per la società di illuminazione Osram, consentono ai collaboratori di completare i propri compiti in modo più rapido e più mirato. Utilizzando un'app, i collaboratori sono sempre informati sullo stato delle oltre 80 macchine connesse. Attività imminenti come i lavori di manutenzione o le successive consegne di materiali vengono visualizzate, valutate e assegnate al collaboratore con la qualifica adeguata.

Apertura dello “scrigno dei dati” con Data Analytics

Il processo di produzione genera una grande quantità di dati di vario tipo, la materia prima più importante di Industry 4.0. Con Nexeed Data Analytics questi dati possono essere utilizzati in modo intelligente per identificare il potenziale di ottimizzazione. I clienti non devono occuparsi delle analisi dei dati; questo compito spetta esclusivamente agli esperti Bosch, i quali acquisiscono importanti informazioni dai dati di prodotto, processo e macchina, che possono essere utilizzati per ottenere miglioramenti in termini di qualità, costi e prestazioni di fornitura. I clienti ricevono un servizio individuale dalla prima analisi dei dati fino ai modelli di previsione completi.

Intralogistica in viaggio verso l'era digitale

Rispetto alla produzione moderna, il settore dell’intralogistica è in ritardo rispetto alla connettività. Nexeed Intralogistics Execution affronta le tre grandi sfide: tenere sotto controllo il parco veicoli, ottimizzare lo stoccaggio dei materiali e progettare dinamicamente le rotte di trasporto. Le informazioni relative a tutti i processi intralogistici sono disponibili in tempo reale. Unificando i dati di rilievo da diverse fonti, per esempio RFID nel supermercato interno, la localizzazione dei carrelli elevatori e le informazioni di inventario, la soluzione non solo aiuta gli specialisti della logistica nel lavoro quotidiano, ma consente anche una pianificazione a lungo termine.

Trasparenza costante in tutta la filiera

Oggi, i viaggiatori possono condividere facilmente informazioni sulla loro posizione. Con Nexeed Track and Trace, Bosch ha sviluppato una soluzione logistica che consente la registrazione di un diario di viaggio digitale del carico. Il software non solo condivide la posizione corrente, ma invia regolarmente informazioni sulla temperatura, le vibrazioni e l'umidità al cloud tramite sensori e gateway wireless. In questo modo, le filiere possono essere tracciate e ottimizzate in maniera permanente. La società internazionale di spedizioni e logistica Panalpina usufruisce di questi vantaggi. Si avvale di Nexeed Track and Trace per una filiera trasparente, non solo su strada, ma anche nell'etere. Sulla prima rotta di prova tra la Germania e gli Stati Uniti, ogni pacchetto della spedizione era dotato di un sensore in grado di registrare regolarmente parametri di rilievo come le vibrazioni. Ad ogni gateway, per esempio quando si scarica il camion al terminal o si carica l'aereo su pista, i dati e la posizione delle merci sensibili vengono trasmessi al cloud. Panalpina è così in grado di verificare se le merci sono state caricate/scaricate correttamente e il relativo stato.

Tags: smart factory, Industry 4.0

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 400.500 collaboratori (al 31 dicembre 2017) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 78 miliardi di euro nel 2017. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 450 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 62.500 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 120 sedi in tutto il mondo.

L'azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come "Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica". La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l'indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all'azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garanti-re il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 92% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell'azienda. I diritti di voto e le partecipazioni restanti spettano alla famiglia Bosch e alla Robert Bosch GmbH.

Stai ancora cercando qualcosa?