Suche

Press release #Mobility Solutions
Condividi il comunicato stampa

24 Ore di Le Mans: il veicolo innovativo di Bosch Engineering e Ligier Automotive con motore a idrogeno mostra il futuro sostenibile del motorsport

  • Prestazioni da gara: la Ligier JS2 RH2 ha superato i test di velocità raggiungendo punte di oltre 280 km/h
  • La robustezza e le prestazioni costanti dei sistemi a idrogeno sono stati dimostrate su una distanza di oltre 5.000 km, paragonabile a quella percorsa nella 24 Ore di Le Mans
  • Le due aziende avviano i primi studi sullo stoccaggio dell'idrogeno liquido per i futuri progetti legati al motorsport
  • Sabato 15 giugno 2024, durante la 24 Ore di Le Mans, la Ligier JS2 RH2 parteciperà al debutto mondiale del primo giro dimostrativo riservato alle auto da corsa a idrogeno
  • La Ligier JS2 RH2 sarà esposta per l'intera settimana della 24 ore di Le Mans all'Hydrogen Village
Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat

X

Abstatt, Germania; Magny-Cours, Francia – Con l'obiettivo di promuovere le tecnologie per l'energia pulita e la sostenibilità nel motorsport, Bosch Engineering e Ligier Automotive hanno portato il loro veicolo a idrogeno al livello successivo. Nei mesi scorsi le due aziende hanno eseguito test intensivi per provare l’affidabilità e le prestazioni del motore e per ottimizzare ulteriormente l’intero veicolo. Lo sviluppo e la progettazione di motori a idrogeno per il motorsport consentono di portare in pista tecnologie particolarmente complesse già in fase iniziale, con potenziali applicazioni nei veicoli che circolano in strada.

Questo ci dà un vantaggio in termini di innovazione per i progetti futuri legati all’idrogeno, sia per il motorsport, sia per le auto supersportive

ha dichiarato Johannes-Jörg Rüger, Presidente di Bosch Engineering GmbH.

Prestazioni da gara

Negli ultimi mesi Bosch Engineering e Ligier Automotive hanno ulteriormente migliorato il veicolo. Tramite lo sviluppo tecnico è stato possibile far raggiungere al motore a idrogeno biturbo da 3 litri la potenza di 443 kW con una coppia di 650 Nm. Inoltre, la robustezza e le prestazioni sul lungo termine dei sistemi a idrogeno in condizioni operative estreme, anche a temperature esterne da 0 a 35°C, sono state confermate da numerosi test e simulazioni. Nelle prove ad alta velocità, il veicolo ha raggiunto più volte una velocità massima di oltre 280 km/h senza irregolarità, con una velocità massima potenzialmente vicina ai 300 km/h. Complessivamente, il veicolo ha percorso oltre 5.000 km su pista con carico elevato senza alcuna anomalia particolare. Una distanza che corrisponde all'incirca a quella percorsa dai team vincenti delle edizioni più recenti della 24 Ore di Le Mans.

"I risultati mostrano che il nostro prototipo a idrogeno può soddisfare i requisiti estremi di una gara su lunghe distanze e fornisce una base di sviluppo eccellente per l'impiego futuro nelle auto da corsa e in quelle supersportive," ha dichiarato Rüger. L'esperienza maturata con la Ligier JS2 RH2, per esempio nella progettazione dei serbatoi ad alta pressione e del concept di sicurezza dell'idrogeno, con misure attive e passive, sarà incorporata nei futuri progetti per i clienti di entrambe le aziende.

Idrogeno liquido - i primi studi concettuali

Attualmente, come soluzione per lo stoccaggio dell'idrogeno per la mobilità si pensa principalmente all'idrogeno in forma gassosa, che viene immagazzinato nel veicolo a una pressione elevata fino a 700 bar. Grazie all'elevata densità di stoccaggio, anche l'idrogeno liquido potrebbe offrire un'opzione di stoccaggio alternativo nel lungo termine. Bosch Engineering e Ligier Automotive stanno estendendo la loro esperienza di sviluppo in questa tecnologia. Entrambe le aziende hanno già realizzato studi iniziali per integrare sistemi a idrogeno liquido nei veicoli.

Nello sviluppo della Ligier JS2 RH2, Bosch Engineering è stata responsabile dell'intera progettazione del veicolo e ha implementato lo sviluppo del motore e del serbatoio, nonché di un sistema completo di sicurezza per l'idrogeno multistadio. Ligier Automotive ha gestito le attività relative alle prestazioni dinamiche del veicolo, alla progettazione della monoscocca, all'adattamento del telaio della sua Ligier JS2 R e al sistema di raffreddamento completo del veicolo. Inoltre, ha ottimizzato i componenti meccanici per l’uso con l’idrogeno e si è occupata della loro integrazione complessiva nel nuovo veicolo.

Prima mondiale alla 24 Ore di Le Mans

Dopo essere stata presentata al pubblico per la prima volta lo scorso anno, in occasione del centenario della 24 Ore di Le Mans, la Ligier JS2 RH2 è stata esposta nell'Hydrogen Village, dedicato a questo nuovo settore dell'energia.

Quest'anno la Ligier JS2 RH2 sarà presentata in pista, durante il primo giro dimostrativo in anteprima mondiale riservato alle auto da corsa alimentate a idrogeno, previsto per sabato 15 giugno 2024, qualche ora prima dell'inizio della 92° edizione della 24 Ore di Le Mans. Correrà insieme alla H24, il prototipo elettrico a idrogeno di MissionH24 e ad altri costruttori impegnati nella diffusione dell'idrogeno nel motorsport.

"Siamo molto orgogliosi di essere tra i primi costruttori a vedere le loro auto a idrogeno correre sullo storico circuito della 24 Ore di Le Mans", ha commentato Jacques Nicolet, Presidente di Ligier Automotive. "Siamo completamente concentrati sull'integrazione delle nuove energie nel settore dell'automotive e questo giro dimostrativo evidenzia come il motorsport sia un laboratorio di ricerca eccezionale per sviluppare e testare le nuove tecnologie."

La Ligier JS2 RH2 sarà esposta per l'intera settimana della 24 ore di Le Mans all'Hydrogen Village.

Informazioni su Bosch Engineering GmbH

Bosch Engineering GmbH è una società del Gruppo Bosch con sede ad Abstatt, in Germania. In qualità di sviluppatore di sistemi per l'industria automobilistica dal 1999, con oltre 3.300 collaboratori, la società sviluppa servizi e soluzioni per i sistemi di propulsione, la sicurezza, il comfort e per i sistemi elettrici ed elettronici – dall’ideazione alla produzione in serie. Specializzata in elettronica e software, attinge dalla tecnologia Bosch per la produzione in serie su larga scala. Sviluppa soluzioni su misura per un’ampia gamma di applicazioni per auto, veicoli commerciali, off-highway, veicoli da diporto, trasporto ferroviario, marittimo e veicoli industriali. Bosch Engineering GmbH coordina tutte le attività motorsport del Gruppo Bosch.

Maggiori informazioni su: www.bosch-engineering.com

Ligier Automotive

Ligier Automotive è un produttore con sede in Francia (Magny-Cours, Amilly) e negli Stati Uniti con Ligier Automotive North America (Denver, North Carolina) e conta circa 100 collaboratori. Offre una delle più ampie gamme di vetture commercializzate con lo stesso marchio: dai prototipi sportivi (Ligier JS P4, Ligier JS P3, Ligier JS P320, Ligier JS P2, Ligier JS P217, Ligier Nissan DPi), alle monoposto (Ligier JS F3, Ligier JS F4 e Ligier JS F422) e GT con la Ligier JS2 R. Dal 2014, ha costruito circa 580 auto da corsa. Ligier Automotive è il primo e unico costruttore automobilistico dopo Ferrari nel 1998 ad aver vinto la 24 Ore di Daytona, la 12 Ore di Sebring e Petit Le Mans lo stesso anno e l’unico costruttore automobilistico francese ad aver vinto la 24 Ore di Daytona. Ligier Automotive è anche il partner preferito dei principali produttori di veicoli OEM per la progettazione e produzione di concept car e veicoli speciali.

Ulteriori informazioni sono disponibili su www.ligierautomotive.com/it/

Il settore di business Mobility è il più importante del Gruppo Bosch. Nel 2023 ha registrato un fatturato di 56,2 miliardi di Euro, equivalenti al 60% dei ricavi totali del Gruppo. Questi risultati rendono il Gruppo Bosch uno dei fornitori leader nel campo automotive. Il settore di business Mobility persegue la visione della mobilità del futuro sicura, sostenibile ed entusiasmante e combina l’expertise del gruppo in quattro ambiti di guida: personalizzata, autonoma, elettrificata e connessa, offrendo ai propri clienti soluzioni di mobilità integrata. Il settore di business Mobility opera a livello mondiale nelle seguenti aree di business: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, guida autonoma, tecnologie per informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l'aftermarket. Bosch ha contribuito con importanti innovazioni all'evoluzione dell'auto come, per esempio, la gestione elettronica del motore, il sistema elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 429.000 collaboratori (al 31 dicembre 2023) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobility, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 91,6 miliardi di euro nel 2023. Con le sue attività di business, l’azienda persegue l’obiettivo di utilizzare la tecnologia per contribuire a dare forma a nuovi trend globali, come l’automazione, l’elettrificazione, la digitalizzazione, la connettività e la sostenibilità. In questo senso, l’ampia diversificazione tra regioni e settori rafforza la capacità innovativa e la solidità di Bosch. Il Gruppo utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi per offrire ai clienti soluzioni cross-domain da un'unica fonte. Inoltre, applica la sua esperienza nella connettività e nell’intelligenza artificiale per sviluppare e produrre prodotti sostenibili e di facile utilizzo. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch contribuisce a migliorare la qualità della vita e a preservare le risorse naturali. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 470 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, in circa 136 sedi in tutto il mondo, sono 90.000 i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo, di cui oltre 48.000 sviluppatori software.

Maggiori informazioni su www.bosch.com, www.iot.bosch.com, www.bosch-press.it

Scarica il comunicato stampa