Suche

La sostituzione annuale aumenta i profitti delle officine, anche in caso di veicoli elettrici e ibridi plug-in

  • Il periodo di sostituzione consigliato dei filtri abitacolo è inizio primavera o prima dell’arrivo della stagione dei pollini
  • La qualità dell’aria all’interno dell’abitacolo assume sempre maggiore importanza
  • Bosch FILTER+ offre una protezione efficace da polveri sottili, allergeni e batteri
Chiara M. Braccelarghe

Chiara M. Braccelarghe >

X

Lo scorso anno il numero di veicoli elettrici immatricolati è aumentato grazie agli incentivi statali, all’ampliamento delle infrastrutture per la ricarica e ad una crescente consapevolezza nei confronti dell’ambiente. Di conseguenza, le auto elettriche e i veicoli ibridi plug-in rivestono un’importanza sempre maggiore per le officine. Con una copertura del circolante che supera il 90%, la gamma Bosch include filtri abitacolo per la maggior parte dei veicoli elettrici e ibridi plug-in del mercato europeo. In previsione di nuove sfide del business dell’aftermarket legate ai veicoli elettrici, Bosch supporta la propria rete con una vasta gamma di filtri abitacolo che proteggono l’abitacolo e i suoi occupanti da polveri sottili, aerosol, odori sgradevoli, allergeni e batteri, anche nei veicoli elettrici. Bosch raccomanda di sostituire i filtri ogni 15.000 km o almeno una volta l’anno, in particolare prima dell’inizio della stagione dei pollini e delle allergie.

Filtri abitacolo Bosch per un maggior comfort e per salvaguardare la salute

Nell’ambito del dibattito a livello mondiale su ossidi d’azoto, ozono e polveri sottili, anche la qualità dell’aria all'interno dell'abitacolo assume un’importanza maggiore. I filtri abitacolo dotati di uno strato di carbone attivo assicurano maggior comfort e protezione della salute all’interno del veicolo. Gli strati dei filtri abitacolo Bosch ai carboni attivi assorbono con efficacia i gas nocivi e maleodoranti e filtrano l’aria trattenendo i pollini e le polveri sottili. FILTER+ offre inoltre un’ulteriore protezione per chi soffre di allergie, grazie a un particolare strato che neutralizza a lungo allergeni e batteri e trattiene efficacemente le polveri sottili fino a 2,5 micrometri. In questo modo è possibile ridurre le reazioni allergiche degli occupanti dell'abitacolo, come starnuti, irritazione, arrossamento e lacrimazione degli occhi. Inoltre, i filtri abitacolo Bosch riducono la quantità di particelle che si deposita nel sistema di climatizzazione, favorendone l’efficienza.

Considerando anche la sua ampia gamma di filtri abitacolo per i veicoli elettrici e ibridi, Bosch offre alle officine più di 600 tipi diversi di filtri abitacolo, raggiungendo una copertura di mercato del 95%. L’offerta si arricchisce ogni anno con l’aggiunta di nuove applicazioni. I materiali di prima scelta e l’attenta lavorazione assicurano l’alta qualità dei filtri Bosch.

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2613 - 2698 - 2330

press@it.bosch.com

La divisione Automotive Aftermarket (AA) fornisce al mercato del post-vendita e alle officine di riparazione di tutto il mondo una gamma completa di attrezzature per diagnosi e riparazioni e una vasta gamma di parti di ricambio – dai ricambi nuovi o revisionati alle soluzioni di riparazione – per autovetture e veicoli commerciali. Il suo portafoglio prodotti comprende prodotti realizzati come primo impianto Bosch, nonché prodotti e servizi post-vendita sviluppati e prodotti internamente. Circa 14.000 collaboratori in più di 150 Paesi, oltre a una rete logistica globale, garantiscono che pezzi di ricambio diversi raggiungano i clienti rapidamente e in tempo. AA fornisce tecnologia di prova e riparazione, software diagnostico, formazione e servizi di informazione. Inoltre, la divisione è responsabile delle officine "Bosch Service", una delle più grandi catene di riparazioni indipendenti del mondo, con più di 15.000 officine e di AutoCrew con oltre 1.000 officine.

Maggiori informazioni sono disponibili su www.boschaftermarket.it

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 394.500 collaboratori (al 31 dicembre 2020) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 71,6 miliardi di euro nel 2020. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, Industry 4.0 e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa che contengano intelligenza artificiale (IA) o che siano state sviluppate o prodotte grazie ad essa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 73.000 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 126 sedi in tutto il mondo, nonché circa 30.000 ingegneri software.

Maggiori informazioni su www.bosch.com, www.iot.bosch.com, www.bosch-press.it

Scarica il comunicato stampa

Stai ancora cercando qualcosa?