Suche

Bosch: il primo split screen totalmente integrato al mondo per moto

Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat >

X

Display completamente connesso per aumentare sicurezza e praticità

  • La divisione dello schermo su display TFT da 10,25 pollici presenta i dati pertinenti del veicolo e i contenuti per la guida, come la navigazione tramite le app per smartphone senza distrarre il motociclista
  • Il 90% dei motociclisti utilizza lo smartphone per preparare o controllare il percorso, mySPIN per l’integrazione dello smartphone rende la guida più sicura e comoda
  • Ducati e Kawasaki introdurrano mySPIN per visualizzare le app direttamente sulla moto

Yokohama, Giappone – Il display con funzionalità di divisione schermo liberamente programmabile, in grado di visualizzare simultaneamente i dati relativi al veicolo e i contenuti delle app da uno smartphone, finora era riservato solo alle automobili. Il nuovo Integrated Connectivity Cluster di Bosch renderà disponibile questa funzionalità per i veicoli a due ruote tramite un display TFT da 10,25 pollici. Inoltre, la soluzione per l’integrazione dello smartphone mySPIN consente di visualizzare i contenuti del telefono connesso sullo stesso display. Un sondaggio condotto su 2.600 motociclisti ha evidenziato che 8 su 10 apprezzerebbero questa funzione. "I nostri schermi in combinazione con mySPIN offrono una nuova esperienza di guida più comoda e sicura per i motociclisti. Per noi questo è il passaggio successivo in termini di connettività per i motocicli" ha dichiarato Geoff Liersch, Presidente della divisione Two-Wheeler & Powersports di Bosch.

I nostri schermi in combinazione con mySPIN offrono una nuova esperienza di guida più comoda e sicura per i motociclisti. Per noi questo è il passaggio successivo in termini di connettività per i motocicli

ha dichiarato Geoff Liersch, Presidente della divisione Two-Wheeler & Powersports di Bosch.

Tutti i dati subito disponibili

Il nuovo display TFT da 10,25 pollici debutterà quest'anno sulle moto BMW. Le nuove dimensioni consentono di vedere a colpo d'occhio tutte le informazioni importanti senza distrarre il motociclista. Gli utenti decidono quali contenuti desiderano visualizzare sullo schermo, che possono essere tutti controllati tramite il manubrio. I contenuti di un'app per smartphone, per esempio, vengono adattati automaticamente con mySPIN per mostrare le informazioni rilevanti. La divisione dello schermo consente di continuare a visualizzare i dati fondamentali come la velocità e gli avvisi.

Connessi in sicurezza

Secondo una sondaggio Bosch, quasi il 90% dei motociclisti utilizza lo smartphone per preparare o controllare i percorsi in viaggio. Un terzo di loro mette in grave pericolo la propria incolumità consultando lo smartphone anche durante la guida. Bosch ha sviluppato mySPIN la soluzione per l’integrazione dello smartphone per rendere più sicuro e comodo l'uso di contenuti del proprio dispositivo. Disponibile nel segmento Powersports dal 2018 sui veicoli BRP, che includono per esempio i cosiddetti veicoli all-terrain o le moto d'acqua, mySPIN sarà integrato per la prima volta nel segmento motocicli. Ducati lo introdurrà anche con il nuovo display da 6,5 pollici di Bosch (senza l'opzione di divisione schermo). "Vogliamo che i motociclisti possano accedere ai contenuti dello smartphone in modo facile e integrato quando sono alla guida della moto. Con la piattaforma mySPIN e l'Integrated Connectivity Cluster abbiamo trovato la soluzione migliore per realizzare questo obiettivo" ha affermato Vincenzo De Silvio, Research and Development Director in Ducati. Dal 2021, anche Kawasaki adotterà questa soluzione.

Il motociclista può accedere a una ricca offerta di servizi tramite varie app specifiche per la moto. Grazie a partner come REVER per scaricare, seguire e condividere percorsi interessanti con una community di motociclisti affini, Genius Maps e Sygic per individuare alberghi o ristoranti nelle vicinanze e Dash Radio una radio digitale gratuita di qualità premium, mySPIN offre un'esperienza di viaggio superiore. Il portfolio di app è in continua espansione a livello globale.

Una soluzione completa

In quanto fornitore leader di sistemi di sicurezza per moto, da anni la priorità di Bosch è di rendere più sicura la guida delle moto, ma l'azienda intende anche offrire ai motociclisti un'esperienza più entusiasmante e maggiore comodità. La connettività tra moto e motociclista e l'area circostante svolgono un ruolo fondamentale. Un esempio è Help Connect. Il sistema di chiamata di emergenza connesso per le moto potenzia la sicurezza su strada consentendo l'invio veloce e automatico di servizi di primo soccorso in caso di incidente. A ulteriore dimostrazione di come Bosch contribuisce con l’innovazione a rendere più sicure anche le due ruote.

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2613 - 2698 - 2330

press@it.bosch.com

Il settore di business Mobility Solutions è il più importante del Gruppo Bosch. Nel 2019 ha registrato un fatturato di 46,8 miliardi di Euro, equivalenti al 60 percento dei ricavi totali del Gruppo. Questi risultati rendono il Gruppo Bosch uno dei fornitori leader nel campo automotive. Il settore di business Mobility Solutions persegue la visione della mobilità del futuro sicura, sostenibile ed entusiasmante e combina l’expertise del gruppo in quattro ambiti di guida: personalizzata, autonoma, connessa ed elettrificata, offrendo ai propri clienti soluzioni di mobilità integrata. Il settore di business Mobility Solutions opera a livello mondiale nelle seguenti aree di business: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, guida autonoma, tecnologie per informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l'aftermarket. Bosch ha contribuito con importanti innovazioni all'evoluzione dell'auto come, per esempio, la gestione elettronica del motore, il sistema elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 400.000 collaboratori (al 31 dicembre 2019) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobi-lity Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 77,7 miliardi di euro nel 2019. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, Industry 4.0 e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa che contengano intelligenza artificiale (IA) o che siano state sviluppate o prodotte grazie ad essa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 72.600 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 126 sedi in tutto il mondo, nonché circa 30.000 ingegneri software.

Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e www.bosch-press.it

Stai ancora cercando qualcosa?