Suche

Bosch rende più sicura la guida dei carrelli elevatori

Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat >

X

Integrazione dell'avviso di collisione nel sistema multicamera per una maggiore precisione di manovra

  • Primi risultati di progettazione della soluzione di avviso di collisione per carrelli elevatori - lancio sul mercato previsto nel 2021
  • Il sistema di assistenza contribuisce a una maggiore sicurezza per l’intralogistica: riduzione della pericolosità nelle situazioni di guida che presentano un alto rischio di incidente
  • Nuova procedura di calibrazione per il sistema multicamera

Abstatt, marzo 2020 – Scivolano rapidi e silenziosi lungo le corsie strette tra le scaffalature trasportando carichi pesanti negli stabilimenti di produzione e nei magazzini: i carrelli elevatori a forche sono elementi indispensabili per la logistica moderna. Tuttavia, il loro utilizzo pone anche potenziali rischi. Secondo i dati dell’Ente tedesco di assicurazione infortuni (DGUV), nel solo 2018 sono stati oltre 12.500 gli incidenti che hanno coinvolto carrelli elevatori causando lesioni alle persone. In un terzo di questi incidenti, la persona ferita è l’operatore alla guida e, nel 42% dei casi, la vittima è stata urtata, schiacciata o travolta dal carrello. Bosch ha dunque già avviato lo sviluppo della funzione di avviso di collisione. Il lancio sul mercato è previsto per il 2021.

Con il nostro innovativo sistema di avviso di collisione offriamo un miglioramento essenziale per aumentare la sicurezza di utilizzo dei carrelli elevatori e per ridurre gli incidenti sul luogo di lavoro

ha dichiarato Andrew Allen, responsabile dell’unità operativa Commercial Vehicles and Off-Road di Bosch.

Il sistema di avviso di collisione si compone di quattro telecamere a corto raggio compatte e di una centralina elettronica che crea una visuale a 360° dell’area intorno al veicolo visualizzata dall’operatore del carrello su un monitor. Bosch aveva presentato la prima generazione del sistema multicamera per carrelli elevatori lo scorso anno, alla fiera LogiMAT. Il sistema sight assist era stato progettato unicamente per fornire una visuale a 360° anche in caso di punti ciechi, per esempio, quando la vista è impedita dal carico voluminoso sulle forche o durante le manovre di inversione del veicolo.

Oggi, il potenziamento della funzione permette di avvisare l’operatore del carrello se ci sono oggetti fermi o in movimento nell’area immediatamente circostante il veicolo, attraverso la visualizzazione sul monitor di un’area colorata distinguibile che si sovrappone all’area circostante il veicolo.

Per migliorare le capacità del sistema e trasformare la funzione di sight assist in un sistema di avviso di collisione efficace, Bosch ha analizzato i dati di ricerche di mercato puntuali e ha consultato esperti di settore, come l’Ente tedesco di assicurazione infortuni per il commercio e la logistica (BGHW). In base alle informazioni raccolte, Bosch ha identificato tre scenari di guida tipici in cui il rischio di incidente è particolarmente alto, dai quali ha desunto i casi di utilizzo corrispondenti di cui tener conto per la funzione di avviso: l’uscita dalle corsie e le manovre al loro interno e lungo i percorsi, l’attraversamento di incroci nei magazzini e le manovre dei carichi in ingresso e in uscita dall’area di stoccaggio.

Queste informazioni, insieme ad altri aspetti, vengono fatte confluire nell’attuale processo di sviluppo con l’obiettivo di offrire una funzione che, in modo ottimale, sia personalizzata per rispondere ai requisiti di assistenza futuri. “Il nostro scopo è assicurare che la soluzione sviluppata fornisca all’operatore esclusivamente gli avvisi rilevanti, che non siano fonte di distrazione o confusione” ha affermato Andrew Allen.

Visuale perfetta e avvisi tempestivi

Durante la guida, all’interno della corsia o lungo file di scaffalature, l’operatore viene avvisato se qualcuno si trova in ginocchio, in piedi o in movimento dietro o di fianco al veicolo. Negli incroci con visibilità limitata il sistema aiuta l’operatore a reagire in tempo utile se persone o veicoli si avvicinano lateralmente, mentre durante le manovre di movimentazione fornisce un avviso tempestivo se c’è rischio di collisione. Alla funzionalità di avviso di collisione fornita dal sistema multicamera, si aggiungono tutti i benefici offerti dalla soluzione sight assist di prima generazione. L'operatore visualizza sul display una rappresentazione realistica del veicolo, renderizzata in un modello 3D dettagliato, e le aree circostanti. La traiettoria del veicolo può essere sovrapposta all'immagine del monitor come ausilio durante le manovre e il posizionamento. Inoltre, l’operatore può utilizzare la funzione zoom, passando alla “visualizzazione dall’alto”, per agevolare le manovre di precisione del veicolo negli spazi stretti. Le singole visualizzazioni delle telecamere (360°, schermo intero, schermo diviso) possono essere configurate dall’operatore, ma possono anche essere preimpostate dal costruttore in base all'uso previsto del veicolo.

Configurazione facile e veloce del sistema multicamera

La nuova soluzione di avviso di collisione si basa sullo stesso hardware del sistema multicamera, pertanto il processo di calibrazione è semplice e veloce. Nel caso di macchinari mobili utilizzati nelle applicazioni off-highway, Bosch semplifica il processo di adattamento del sistema multicamera ai diversi casi di utilizzo dei clienti. In questo modo, i tecnici dell’assistenza possono rendere operativo il sistema delle telecamere in meno di 25 minuti, anche su diverse varianti del veicolo. Tutto ciò che occorre per eseguire la calibrazione sono cinque pattern che possono essere arrotolati per riporli facilmente, un metro a nastro e un PC. Il tecnico dell’assistenza può effettuare la calibrazione rapidamente e con facilità utilizzando la funzione di configurazione rapida o una configurazione guidata basata su finestre di dialogo. Lo strumento di calibrazione si adatta quindi perfettamente alle preferenze personali del tecnico e al livello di esperienza. Offre anche funzioni come la diagnostica per la ricerca e risoluzione dei guasti, aggiornamenti software e altre impostazioni personalizzate.

LINK: https://www.bosch-mobility-solutions.com/en/products-and-services/off-highway-and-large-engines/driver-assistance-systems/multi-camera-system/

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2613 - 2698 - 2330

press@it.bosch.com

Il settore di business Mobility Solutions è il più importante del Gruppo Bosch. Secondo i dati preliminari, nel 2019 ha registrato un fatturato di 47 miliardi di Euro, equivalenti al 60 percento dei ricavi totali del Gruppo. Questi risultati rendono il Gruppo Bosch uno dei fornitori leader nel campo automotive. Il settore di business Mobility Solutions persegue la visione della mobilità del futuro senza incidenti, senza emissioni e senza stress e combina l’expertise del gruppo in quattro ambiti di guida: personalizzata, autonoma, connessa ed elettrificata, offrendo ai propri clienti soluzioni di mobilità integrata. Il settore di business Mobility Solutions opera a livello mondiale nelle seguenti aree di business: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, guida autonoma, tecnologie per informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l'aftermarket. Bosch ha contribuito con importanti innovazioni all'evoluzione dell'auto come, per esempio, la gestione elettronica del motore, il sistema elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel.

Bosch Engineering GmbH è una consociata al 100% di Robert Bosch GmbH con sede ad Abstatt, Germania. In quanto partner di sviluppo dei sistemi per il settore automotive dal 1999, l’azienda con oltre 3.000 collaboratori, offre servizi di sviluppo per sistemi di propulsione, sistemi per la sicurezza e la comodità, oltre a sistemi elettrici ed elettronici, dal concept originale fino alla produzione in serie. Specializzata in elettronica e software, si basa sulla tecnologia per produzione in serie su vasta scala di Bosch, per sviluppare soluzioni su misura per una ampia gamma di applicazioni nelle autovetture, nei veicoli commerciali, off-higway e ricreativi e nelle applicazioni su rotaia, navali e industriali. Bosch Engineering GmbH coordina anche tutte le attività motorsports del gruppo Bosch.

Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.bosch-engineering.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 403.000 collaboratori nel mondo (al 31 dicembre 2019) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 77,9 miliardi di euro nel 2019. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione, ingegneristica e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 72.000 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 125 sedi in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e http://www.bosch-press.it

Stai ancora cercando qualcosa?