Suche

AutoCrew: cresce il network di officine Bosch

Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat >

X

Nuovi servizi digitali per officine sempre più connesse

  • Il secondo Meeting nazionale AutoCrew con oltre 700 addetti ai lavori
  • Google My Business e Reputazione Online per migliorare la comunicazione tra officine e clienti
  • Cyber Security per rispondere alle sfide di sicurezza del futuro

Milano – Lo scorso 30 novembre, a Milano, si è svolto il secondo Meeting nazionale AutoCrew. Oltre 700 i partecipanti, legati al mondo delle officine AutoCrew di tutta Italia, che hanno preso parte all’evento organizzato dalla divisione Automotive Aftermarket. Durante l’incontro sono state presentate le soluzioni sempre più digitali e connesse per le officine del futuro.

In quattro anni, il numero di officine AutoCrew è quadruplicato, superando quota 400 sull’intero territorio italiano. Per rispondere alle sfide del futuro, l’officina è in continua evoluzione attraverso un aggiornamento costante orientato alle nuove tecnologie.

Le officine si affideranno sempre più a software anziché hardware per gestire le richieste del cliente di domani, flotta o privato, in modo personalizzato e digitale. La comunicazione svolgerà un ruolo importante, permettendo agli automobilisti di entrare in contatto diretto con l’officina e la possibilità di valutare la propria esperienza attraverso recensioni consultabili

ha spiegato Alberto Bernini, Direttore Commerciale Automotive Aftermarket Sud Europa.

Google My Business e Reputazione Online: la comunicazione a prova del cliente digitale

Il futuro delle officine è sempre più digitale e orientato a una comunicazione immediata e trasparente con i clienti. Per questo, Bosch ha scelto di affidarsi a Google My Business che permette alle officine AutoCrew di avere una scheda aggiornata, con i colori del network, sia sul motore di ricerca sia su Google Maps. La scheda contiene le informazioni di geolocalizzazione, orari di apertura e chiusura e contatti di riferimento.

“Se le informazioni non sono aggiornate, il 50% dei consumatori è scoraggiato dal contattare o recarsi in un'officina locale. Una scheda ben gestita triplica la possibilità di essere presi in considerazione dal cliente” ha spiegato Olivier Pontreau, Responsabile Reti Officine Sud Europa.

Inoltre, grazie allo strumento di Social Media Monitoring, che Bosch metterà a disposizione delle Officine AutoCrew dal 2020, sarà possibile per le stesse monitorare i feedback degli automobilisti, classificati sia in base al parere (positivo, negativo o neutro) sia in termini di categoria (qualità, servizio, professionalità).

Bosch Visual Connect

Grazie alla nuova App Visual Connect – scaricabile gratuitamente per sistemi iOS e Android – è possibile mostrare il problema agli esperti Bosch direttamente attraverso la fotocamera del proprio smartphone. Un tecnico Bosch può avviare una videochiamata guidata e vedere esattamente ciò che vede l’officina e guidarla passo per passo nella ricerca guasti. Questa App consente, inoltre, al tecnico Bosch di disegnare sullo schermo o di visualizzare informazioni aggiuntive come gli schemi circuitali o la posizione dei componenti nascosti.

Cyber Security: gli impatti per il mercato Independent Aftermarket

La crescente complessità dei sistemi a bordo veicolo, combinata con interfacce “aperte” all’automobilista, porte USB, connessioni Bluetooth e presa di diagnosi, rappresentano potenziali punti di accesso al veicolo e per questo devono essere progettati e monitorati con estrema cura. La Cyber Security, dunque, nel breve periodo, avrà un impatto significativo sulla diagnosi nell’autoriparazione indipendente. Attualmente è disponibile sul mercato una nuova funzione del software per comunicare direttamente con il server FCA (Fiat Chrysler Automobiles) e ottenere le autorizzazioni necessarie per l’accesso completo alla diagnosi anche sui nuovi veicoli dotati di Security Gateway.

Come prerequisiti, l'officina che desidera utilizzare questa funzione deve disporre di un accesso diretto al portale FCA, utilizzare tester diagnostici dell'ultima generazione di KTS, per esempio KTS 560, KTS 590, KTS 350 e avere un abbonamento ESI[tronic] attivo. Bosch sta sviluppando funzionalità simili per il Security Gateway di altri costruttori che saranno inserite in ESI[tronic] nel corso del 2020.

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2014 - 2364 - 2698

press@it.bosch.com

La divisione Automotive Aftermarket (AA) fornisce al mercato del post-vendita e alle officine di riparazione di tutto il mondo una gamma completa di attrezzature per diagnosi e riparazio-ni e una vasta gamma di parti di ricambio – dai ricambi nuovi o revisionati alle soluzioni di ri-parazione – per autovetture e veicoli commerciali. Il suo portafoglio prodotti comprende pro-dotti realizzati come primo impianto Bosch, nonché prodotti e servizi post-vendita sviluppati e prodotti internamente. Circa 17.000 associati in più di 150 paesi, oltre a una rete logistica globale, garantiscono che circa 650.000 pezzi di ricambio diversi raggiungano i clienti rapi-damente e in tempo. Nelle operazioni "Automotive Service Solutions", AA fornisce tecnologia di prova e riparazione, software diagnostico, formazione e servizi di informazione. Inoltre, la divisione è responsabile del franchising di officine "Bosch Service", una delle più grandi ca-tene di riparazioni indipendenti del mondo, con circa 16.000 officine e oltre 1.000 partner "AutoCrew".

Maggiori informazioni sono disponibili su www.bosch-automotive-aftermarket.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 410.000 collaboratori (al 31 dicembre 2018) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 78,5 miliardi di euro nel 2018. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 460 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 68.700 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 130 sedi in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e www.bosch.it/stampa

Stai ancora cercando qualcosa?