Suche

Smart Parking 10 dicembre 2019 - Al via il progetto pilota a Mantova

Gabriele Aimone Cat

Gabriele Aimone Cat >

X

A2A Smart City, Bosch, Cellnex, LGH in collaborazione con Comune di Mantova, Aster e Università di Modena e Reggio Emilia, insieme per la mobilità del futuro

  • Progetto pilota di ricerca in ambito Smart Parking in Italia grazie alla sinergia tra aziende private, utility, tower company, Pubblica Amministrazione e Università
  • In futuro tramite un’App il guidatore potrà trovare facilmente in tempo reale il parcheggio libero più vicino, procedere alla prenotazione e ricevere informazioni su come raggiungerlo
  • Maggiore trasparenza nell’utilizzo dei parcheggi e rotazione per gli spazi dedicati ai disabili, per le vetture elettriche e per i veicoli commerciali con attività di carico/scarico
  • Tariffe contenute, riduzione del traffico e minori emissioni nel centro urbano

Mantova – Presentato oggi a Mantova il progetto pilota in ambito Smart Parking. Il sistema funziona attraverso 66 sensori di parcheggio Bosch (Parking Lot Sensor) installati nella città dei Gonzaga, in Corso Vittorio Emanuele II, in corrispondenza delle aree di sosta. I sensori, posizionati nel centro cittadino, sono in grado di segnalare i parcheggi disponibili, sfruttando l'infrastruttura wireless che permette la comunicazione tra il sensore e la piattaforma centrale, utilizzando un protocollo LoRaWAN (Long Range Wide Area Network) sul Network Server creato da A2A Smart City e le infrastrutture della nota Tower Company Cellnex.

Le città affrontano ogni giorno il problema del traffico intenso e delle emissioni dei veicoli a cui si somma il rallentamento generato dagli automobilisti in cerca di un parcheggio libero (in media 20 minuti) e dal parcheggio selvaggio o fuori dalle strisce. Per questo A2A Smart City, Bosch, Cellnex, LGH, Comune di Mantova, Aster e Università di Modena e Reggio Emilia hanno lavorato congiuntamente per la realizzazione del progetto di Smart Parking. L’obiettivo è monitorare e comunicare agli automobilisti la disponibilità, in tempo reale, degli spazi di parcheggio nel centro urbano, rendendo più fluido il flusso del traffico, riducendo i tempi di ricerca del parcheggio e permettendo maggiori trasparenza e precisione nel pagamento delle tariffe di sosta.

All'interno del progetto, A2A Smart City svolge il ruolo di provider di rete e software del sistema fornendo la propria infrastruttura IoT LoRa per l'installazione dei sensori di parcheggio Bosch. La rete di A2A Smart City, erogata grazie all’hosting sulle torri di Cellnex, garantisce i livelli di copertura affinché i sensori lavorino con le migliori performance di consumo della batteria, per una durata di 7-10 anni ed una copertura del segnale fino a 10 km. L’innovativa rete di A2A Smart City, oltre all’efficienza nei consumi delle batterie dei sensori senza necessità di connessione alla rete elettrica, ha la capacità di gestire milioni di messaggi per ogni stazione di monitoraggio/sensore, offre la garanzia di interoperabilità tra applicazioni, Provider di servizi IoT e Provider di servizi di Telecomunicazioni, e tutela la privacy e la sicurezza dei dati attraverso un sistema di criptazione (Embedded end-to-end AES-128 encryption).

ll sensore di parcheggio Bosch Parking Lot Sensor è in grado di individuare e segnalare gli spazi disponibili all’interno di un parcheggio, permettendo all’utente di conoscere, attraverso l’utilizzo di un’App, il tempo necessario per raggiungerlo e, successivamente, di effettuare il pagamento direttamente con lo smartphone per il solo tempo necessario alla sosta. I sensori possono essere installati facilmente senza ulteriori e costose opere di costruzione di strutture diverse da quelle già in essere, assicurando di conseguenza una ridotta spesa di investimento iniziale.

Con questo sistema a migliorare è anche la qualità della vita in termini di tempo, costi e salute. Infatti, grazie al sensore Bosch, il tempo impiegato per la ricerca del parcheggio si riduce del 35% e, di conseguenza, diminuiscono anche le emissioni dei gas di scarico nocivi per l’uomo e in particolare di CO2.

Inoltre, le amministrazioni possono esercitare un preciso controllo in quanto, con questo sistema, i cittadini sono incentivati a pagare la sosta regolarmente e in modo intelligente. Il sensore, infatti, riconosce automaticamente l’occupazione di ogni singolo posto auto e comunica il dato al centro di controllo dell’amministrazione comunale. In questo modo è possibile verificare da remoto che tutti i parcheggi siano occupati in modo lecito, con il relativo pagamento puntuale della tariffa di sosta, in linea con la durata effettiva del tempo di occupazione. La possibilità da parte delle autorità locali di monitorare attivamente tramite sistemi informatici il traffico sui posteggi, permetterà di ridurre drasticamente i costi di gestione e di controllo.

In caso di prolungamento della sosta, il guidatore potrà rinnovare il pagamento facilmente tramite smartphone, senza dover ritornare fisicamente sul posto. Inoltre, pagando il tempo effettivo di utilizzo dello spazio, è previsto per i cittadini un risparmio di circa il 22%.

Un ulteriore campo di applicazione è il monitoraggio delle piazzole di sosta delle stazioni di rifornimento dei veicoli elettrici. In questo caso il Parking Lot Sensor si rivela utile in due modi: da un lato rileva quali stazioni di carica sono disponibili con la possibilità di visualizzare l'informazione in un'App, dall'altro riconosce l'uso improprio, per esempio se l'area di rifornimento viene utilizzata come parcheggio o se il tempo di utilizzo consentito viene superato.

I partner del progetto Smart Parking Mantova

A2A Smart City sviluppa e gestisce le infrastrutture tecnologiche abilitanti per servizi digitali integrati e connessi in rete. La competenza di A2A Smart City e l’integrazione con i territori grazie all’appartenenza al Gruppo A2A, sono garanzia della rapida realizzazione dei progetti più innovativi, in grado di migliorare la qualità della vita delle persone. Il Gruppo A2A è la più grande multiutility italiana, ai vertici nei settori energia, ambiente, calore, reti e smart city.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi, attivo in quattro settori di business: Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte.

Cellnex Telecom è il principale operatore europeo di infrastrutture di telecomunicazioni wireless attivo in Spagna, Italia, Paesi Bassi, Francia, Svizzera, Regno Unito e Irlanda. Fornisce servizi per infrastrutture di telecomunicazioni, reti di diffusione audiovisiva, di sicurezza ed emergenza e soluzioni per la gestione intelligente di infrastrutture e servizi urbani (Smart Cities e IoT). Quotata al mercato continuo della Borsa spagnola, forma parte dei selettivi IBEX35 e Euro-Stoxx 600 e parte degli indici di sostenibilità FTSE4GOOD, CDP (Carbon Disclosure Project), Sustainalytics e Standard Ethics. Tra gli azionisti di riferimento: ConnecT, con una partecipazione del 29,9%, CriteriaCaixa, Blackrock, Wellington Management Group e Canada Pension Plan con partecipazioni minoritarie.

LGH è sorta nel 2006 dall’alleanza strategica di utility locali, configurandosi come la multiutility del Sud Lombardia. Mission aziendale quella di offrire servizi pubblici di qualità a cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione, ed essere volano per lo sviluppo e la crescita, non solo economica, dei territori serviti. Da agosto 2016 LGH fa parte del Gruppo A2A, prima multiutility del Paese.

ASTER agenzia servizi al territorio srl unipersonale, è la società in house providing del Comune di Mantova.

Nasce nel 2010, assorbendo l’attività di controllo e gestione della sosta a pagamento nella città di Mantova, fino ad allora gestita da Mantova Parking srl.

Aster è una azienda a totale capitale pubblico, 100% di proprietà del Comune di Mantova, al quale eroga servizi strumentali o, per suo conto, eroga servizi al cittadino.

L’attività di Aster si sviluppa su tre aree principali:

- Area mobilità, che riguarda la gestione ed il controllo della sosta a pagamento, il rilascio dei permessi di transito nelle ZTL, la gestione del parcheggio in struttura di “porta Pradella” (ex parcheggio Mondadori), la gestione dei collegamenti tra i parcheggi scambiatori di Campo canoa e Piazzale Montelungo e il centro della città, la gestione del parcheggio per camper di Sparafucile e dei bagni pubblici del centro storico.

Per conto del Comune, Aster gestisce attività di mobilità sostenibile, come il servizio di bike sharing e car sharing elettrico.

- Area servizi informatici, di comunicazione e di innovazione tecnologica a servizio della Pubblica Amministrazione, che riguarda il complesso della gestione dei sistemi informativi (hardware e software) e delle reti di servizio del Comune di Mantova, la gestione della telefonia del Comune di Mantova, la gestione dei sistemi di videosorveglianza cittadini.

- Area servizi abitativi, che riguarda la gestione amministrativa e manutentiva degli immobili del Servizio Abitativo Pubblico e Sociale di proprietà del Comune di Mantova, il supporto al Comune di Mantova ed ai Comuni del Piano di Zona di Mantova, nella gestione della pianficazione dei Servizi Abitativi Pubblici e Sociali, nella gestione dei fondi di sostegno agli inquilini in difficoltà economiche, nella gestione delle misure del welfare abitativo, nella gestione dei bandi per l’assegnazione degli alloggi. La gestione amministrativa e manutentiva degli orti comunali, la gestione amministrativa delle aree di sosta di V. Guerra, rispettivamente riservate alle famiglie Sinte e Rom, e agli operatori del Luna Park annuale.

L’Università di Modena e Reggio Emilia esiste dal 1992, con le facoltà di Architettura, Ingegneria e Medicina. Inizialmente era gestita dal Consorzio Universitario Mantovano (periodo 1992-2001), mentre dal 2001 è subentrata la Fondazione Università di Mantova, i cui soci fondatori sono Comune di Mantova, Provincia di Mantova, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Mantova e Associazione Industriali di Mantova.

Contatti per la Stampa:

A2A Media Relations

Giuseppe Mariano

Tel. 02 7720.4583

ufficiostampa@a2a.eu

Bosch

Gabriele Aimone Cat

Tel. 02 3696 2613

press@it.bosch.com

www.bosch.com; www.bosch.it/stampa

Cellnex Telecom S.A.

SEC and Partners

Matteo Steinbach

Email: steinbach@secrp.com

Cell: +393461063989

Linea Group Holding (LGH)

Media relations

Tel. 0372 802135 – 030 7714209

relazioniesterne@lgh.it

Comune di Mantova

Fiorenzo Cariola

Tel. +39 335 777 4420

fiorenzo.cariola@comune.mantova.gov.it

ASTER

Andrea Piscopo

Tel. 0376-417082

piscopo@aster.mn.it

Università di Modena e Reggio Emilia

Marco Mamei

Tel. +39 347 300 9580

marco.mamei@unimore.it

Stai ancora cercando qualcosa?