Suche

Sondaggio Bosch: per due terzi degli automobilisti tedeschi le chiavi dell'auto sono una seccatura

Molti automobilisti preferirebbero avviare l'auto utilizzando uno smartphone

  • Circa il 40% degli intervistati sostituirebbe le chiavi dell’auto con un'app.
  • La nuova applicazione "Perfectly keyless" offre agli automobilisti sicurezza e comodità.

Stoccarda - Il 76% dei tedeschi ha riscontrato problemi con le chiavi dell'auto almeno una volta nella vita. È questo l'esito di un sondaggio rappresentativo condotto da PULS, un istituto di ricerche di mercato, per conto di Bosch*. In particolare, gli automobilisti al di sotto dei 40 anni e coloro che guidano frequentemente hanno riferito di aver avuto esperienze negative con le classiche chiavi dell’auto, a cominciare dalla semplice logistica. Il 45% degli intervistati non sa dove mettere le chiavi, per esempio, quando si reca in piscina; il 44% non ricorda dove le ha messe e impiega molto tempo per ritrovarle; il 38% le perde. Per alcuni il telecomando wireless con il logo della casa automobilistica rappresentava uno status symbol; ora, solo il 6% degli intervistati è di questa idea. Non sorprende, quindi, che circa il 40% degli intervistati possa già immaginare di sostituire le chiavi con un'app per smartphone.

I vantaggi di una chiave digitale per auto sono evidenti: è comoda, sicura e disponibile sempre e ovunque

ha dichiarato Harald Kröger, presidente della divisione Automotive Electronics di Bosch.

Bosch sta sviluppando l'app Perfectly keyless per consentire agli automobilisti di aprire e avviare automaticamente il motore dell’auto senza utilizzare una chiave o dover cercare lo smartphone. I sensori integrati nel veicolo rilevano lo smartphone del proprietario e, riconoscendo l’utente, aprono la portiera; il livello di sicurezza è paragonabile alla tecnologia delle impronte digitali. Il sistema può essere facilmente disattivato in caso di smarrimento dello smartphone. L'app permette, inoltre, di autorizzare temporaneamente l'accesso da parte di altri utenti.

Dallo smartphone alle chiavi dell'auto

Al giorno d'oggi, la maggior parte delle persone ha sempre lo smartphone con sé. La maggior parte degli intervistati utilizza il telefono per scattare foto e registrare video (74%), per navigare sul web (70%) e per scrivere e-mail (55%). Il 46% degli uomini, il 32% delle donne e un guidatore di SUV su due si sono detti entusiasti all'idea di un'app digitale sullo smartphone per la chiusura dell'auto. Le persone che percorrono tra 15.001 e 20.000 km/anno (49%) o più di 20.000 km/anno (51%) sono particolarmente interessate a questo tipo di sistema. Più di una persona su due che usa gli attuali sistemi di accesso senza chiave (54%) accetterebbe volentieri l'idea di sostituirli con un'app. In fin dei conti, infatti, anche con gli attuali sistemi di accesso keyless gli automobilisti devono portarsi dietro il telecomando in tasca o in borsa, con il rischio di perderlo o dimenticarlo.

Negli ultimi anni, moltissimi dispositivi e applicazioni di uso quotidiano sono stati trasformati in app per smartphone. Dieci anni fa, era perfettamente normale avere una fotocamera e un telefono cellulare separati, ma ora lo scenario è cambiato. È arrivato il momento che lo smartphone sostituisca anche le chiavi della nostra auto

ha affermato Kröger

Anche gli intervistati del sondaggio vedono molteplici vantaggi in una chiave digitale per auto: il 30% apprezza la possibilità di disattivare il sistema online nel caso in cui lo smartphone venga perso. Al 28%, invece, piace l'idea di utilizzare uno smartphone per aprire o chiudere la propria auto a distanza. Il fattore comodità rappresenta un grande vantaggio: il 40% ha sempre con sé il proprio smartphone e il 38% pensa che, grazie a un'app non sia più necessario preoccuparsi di perdere le chiavi dell'auto.

Protezione dai furti dei sistemi radio e di chiusura senza chiave

La maggior parte degli automobilisti tedeschi attualmente chiude e apre la propria auto utilizzando sistemi i cui codici possono essere facilmente intercettati e manipolati. La maggior parte (quasi due terzi) dispone di telecomandi wireless per la propria auto. Il 16% utilizza sistemi di chiusura senza chiave e le portiere si sbloccano automaticamente quando il guidatore si avvicina al veicolo. Sebbene l'87% degli intervistati consideri sicuri i telecomandi wireless e il 78% abbia la stessa idea per quanto riguarda i sistemi keyless, uno su cinque ha subito un furto o una violazione della propria auto o conosce qualcuno che ha avuto queste esperienze. Invece di trasferire dati con le tecnologie LF e UHF, il sistema Bosch utilizza lo smartphone come chiave virtuale e il Bluetooth come tecnologia di trasmissione. Questo significa che il segnale non può essere intercettato. "Se si chiude e si apre l'auto con un'app per smartphone, si utilizza una tecnologia orientata al futuro, approfittando non solo di una sicurezza implementata, ma anche di una maggiore facilità d'uso" ha spiegato Kröger.

*Su richiesta di Bosch, l'istituto di ricerche di mercato PULS ha intervistato 1.046 automobilisti tedeschi di età compresa tra i 18 e i 69 anni nel periodo 11-18 gennaio 2019.

Tags: connected mobility, technology

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2014 - 2364 - 2698

press@it.bosch.com

Il settore di business Mobility Solutions è il più importante del Gruppo Bosch. Secondo i dati preliminari, nel 2018 ha registrato un fatturato di 47 miliardi di Euro, equivalenti al 60 percento dei ricavi totali del Gruppo. Questi risultati rendono il Gruppo Bosch uno dei fornitori leader nel campo automotive. Il settore di business Mobility Solutions persegue la visione della mobilità del futuro senza incidenti, senza emissioni e senza stress e combina l’expertise del gruppo in tre ambiti: automazione, elettrificazione e connettività. Il settore di business Mobility Solutions opera a livello mondiale nelle seguenti aree di business: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, guida autonoma, tecnologie per informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l'aftermarket. Bosch ha contribuito con importanti innovazioni all'evoluzione dell'auto come, per esempio, la gestione elettronica del motore, il sistema elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 410.000 collaboratori (al 31 dicembre 2018) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 77,9 miliardi di euro nel 2018. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 69.500 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 125 sedi in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e www.bosch.it/stampa

Stai ancora cercando qualcosa?