Suche

Progetto Genova, studenti pronti a ripartire

Al via l’iniziativa di Allenarsi per il Futuro dedicata alle scuole limitrofe al Ponte Morandi

Milano – A distanza di circa sette mesi dal tragico crollo del Ponte Morandi, nasce Progetto Genova, dedicato agli studenti delle scuole limitrofe al ponte. L’iniziativa di Allenarsi per il Futuro, il progetto di Bosch e Randstad per l’orientamento e la formazione dei giovani attraverso la metafora dello sport, prenderà il via il prossimo 29 marzo, con il primo appuntamento che si svolgerà presso l’Istituto Professionale Don Bosco.

L’obiettivo del Progetto Genova è offrire almeno venti PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), coinvolgendo circa dieci istituti superiori del territorio individuati dai compagni di viaggio di Allenarsi per il Futuro e con il supporto di Marco Dottore - Responsabile Eccoci Eventi, e Enrico Cimaschi - Coordinatore Area Nord di ACES Italia. Durante gli appuntamenti, i ragazzi avranno modo di avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro utilizzando la metafora dello sport grazie alle testimonianze di due grandi campioni del mondo del calcio che hanno uno stretto legame con il territorio: Maurizio Ganz, ex attaccante della Sampdoria, e Stefano Eranio, ex centrocampista del Genoa.

Raccontando l’infortunio subito nel corso della carriera, che lo ha costretto a saltare numerose giornate di campionato, Maurizio Ganz spiegherà ai ragazzi l’importanza di non lasciarsi travolgere dagli eventi, ma di rimettersi subito in piedi, rimboccarsi le maniche e lavorare sodo per raggiungere i propri obiettivi, esattamente come sta facendo l’intera città di Genova in risposta a quel drammatico agosto. Per farlo, però, è necessaria la passione, che può essere declinata in vari modi. Passione per la vita, per la propria terra, per il lavoro che si fa e per quello che si vorrebbe fare: sarà questo il leitmotiv degli interventi di Stefano Eranio nelle scuole genovesi.

Inoltre, in vista dell’avvio del Progetto Genova, alcuni ragazzi dell’Istituto Don Bosco saliranno a bordo del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, che farà tappa proprio nel capoluogo ligure, dal 26 al 28 marzo. Bosch ha sposato questa iniziativa dedicata al tema della mobilità sostenibile, con l’obiettivo coinvolgere bambini e ragazzi in attività interattive relative al tema della qualità dell’aria e presentare agli adulti la propria visione della mobilità a zero incidenti, zero stress e zero emissioni, grazie a un corner allestito nella seconda carrozza. Il 26 marzo, durante la conferenza stampa, salirà sul treno anche Daniela Masseroni, olimpionica di ginnastica, testimonial del progetto Allenarsi per il Futuro.

Dopo le iniziative dedicate alle zone terremotate del Centro Italia, dunque, Allenarsi per il Futuro s’impegna anche a sostegno degli studenti di Genova, orientandoli al loro futuro attraverso opportunità di alternanza scuola-lavoro, ma soprattutto trasmettendo valori importanti quali passione, impegno, responsabilità e, naturalmente, “allenamento”.

Tags: Allenarsi per il Futuro, Bosch Italia

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2613 - 2698

press@it.bosch.com

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 410.000 collaboratori (al 31 dicembre 2018) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 77,9 miliardi di euro nel 2018. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 69.500 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 125 sedi in tutto il mondo.

L'azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come "Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica". La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l'indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all'azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garanti-re il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 92% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell'azienda. I diritti di voto e le partecipazioni restanti spettano alla famiglia Bosch e alla Robert Bosch GmbH.

Maggiori informazioni su www.bosch.com, www.bosch.it/stampa

Stai ancora cercando qualcosa?