Suche

Bosch presenta l'elettromobilità per i semirimorchi

Anche come soluzione retrofit

  • Assali elettrici e smart permettono di recuperare energia durante la frenata
  • Rimorchio per trasporto refrigerato: se elettrificato, consente di risparmiare fino a 9.000 litri di carburante riducendo anche le emissioni di CO2
  • L’elettricità rende indipendenti i semirimorchi: un passo importante verso il parcheggio autonomo

Bosch sta realizzando l'elettrificazione dei semirimorchi rendendo possibile l'elettromobilità anche per gli autocarri. All’IAA Commercial Vehicles di Hannover, Bosch presenta un assale elettrificato da integrare nei semirimorchi. L'idea di base consiste nell'integrare un motore elettrico negli assali del semirimorchio, che non si limiteranno più a muoversi passivamente, come è accaduto finora. Questa soluzione consente di rigenerare elettricità in frenata inviandola alla power unit del rimorchio. Nel caso questo sia preposto al trasporto refrigerato, il risparmio può arrivare fino a 10.000 Euro all'anno. Se l'unità di raffreddamento viene alimentata utilizzando la potenza generata in questo modo, Bosch calcola che, in un anno, si possono risparmiare fino a 9.000 litri di diesel. L'avvio elettrico e la funzione di boost in fase di accelerazione possono contribuire ad abbattere ulteriormente i consumi. Il risparmio di carburante si traduce, inoltre, nella riduzione delle emissioni di CO2. Un altro vantaggio, in particolare per le consegne nei supermercati urbani, è che il raffreddamento elettrico risulta molto meno rumoroso rispetto a quello alimentato a diesel. Sarà quindi possibile effettuare le consegne arrecando il minor disturbo possibile.

Bosch trasformerà gli assali posteriori degli autocarri rendendoli elettrici e smart. La nostra soluzione di elettrificazione per gli autocarri consente vantaggi economici e dimostra come l'elettromobilità possa funzionare anche per i mezzi pesanti già esistenti

ha dichiarato Markus Heyn, membro del Board of Management di Robert Bosch GmbH

L'assale elettrico rappresenta un passo importante verso il parcheggio autonomo dei rimorchi nei depositi delle aziende di logistica. L'aggiunta di un sistema di propulsione all'asse consente la movimentazione del rimorchio nel parcheggio senza la motrice.

Bosch offre questa tecnologia sia per i nuovi rimorchi sia come soluzione retrofit. Il potenziale della domanda è enorme. Solo in Europa vengono immatricolati ogni anno circa 250.000 rimorchi con un peso lordo del veicolo di oltre 10 tonnellate. Di questi, uno su cinque è attrezzato con un'unità di refrigerazione.

Recupero dell'energia: i componenti delle auto lavorano a intermittenza

A differenza di molti altri progetti per i veicoli commerciali, gli ingegneri Bosch utilizzano per l'assale elettrificato i componenti per le auto. Per esempio, il motore elettrico SMG180 è già presente in centinaia di migliaia di auto ibride ed elettriche in tutto il mondo, compresi gli StreetScooter del servizio postale tedesco. A differenza delle auto elettriche, i motori dell'assale elettrificato lavorano solo a intermittenza, avviandosi quando possono recuperare energia, per esempio nella guida in discesa o durante una frenata. Grazie a questo recupero, l'energia non va più persa durante la frenata, ma viene immagazzinata in una batteria ad alta tensione. L'elettricità può essere utilizzata per le partenze in salita o alimentare l'unità di raffreddamento del rimorchio, consentendo così un notevole risparmio di carburante. Questa applicazione a richiesta presenta un ulteriore vantaggio: dal momento che i motori elettrici sono inattivi per la maggior parte del tempo e recuperano energia o forniscono assistenza all'avvio o in salita solo per pochi secondi o minuti all'ora, è possibile utilizzare, anche in questa applicazione, i componenti delle autovetture, molto meno costosi. I motori sono così potenti da spostare il rimorchio o fornire assistenza all’avvio dei veicoli.

Parcheggio autonomo nei depositi: il motore elettrico offre un aiuto fondamentale

L'assale elettrificato, inoltre, è un assistente importante per la guida autonoma: il rimorchio può muoversi indipendentemente dalla motrice nel deposito solo se nell'assale viene installato un motore. "L'assale elettrificato di Bosch rende indipendenti i rimorchi. Con l'elettrificazione dei rimorchi, Bosch compie un importante passo verso il parcheggio autonomo nei depositi" ha dichiarato Heyn. Agevola inoltre il controllo remoto nelle proprietà private come le strutture delle società di trasporti o nei porti. Fino a oggi, gli autisti degli autocarri dovevano eseguire da soli questa operazione, oppure veniva svolta da una speciale unità di manovra per rimorchi. Ora invece, con il motore elettrico, il rimorchio diventa un veicolo indipendente in grado di percorrere brevi distanze. Con l'aiuto di altri sensori applicati al rimorchio e installati in vari punti del deposito, i rimorchi potranno parcheggiarsi da soli.

Assale elettrificato: domande e risposte

Quali sono i componenti richiesti per l'elettrificazione di un assale?

Bosch fornisce un inverter e la relativa VCU (centralina elettronica del veicolo). Per l'installazione è disponibile l'SGM come motore elettrico completo oppure è possibile integrare nell'assale i componenti attivi: rotore, statore e resolver. È necessario inoltre un sistema batteria in grado di immagazzinare l'energia.

Quanto costa un assale elettrificato?

Bosch non è in grado di fornire una cifra esatta. Tuttavia, l'azienda punta a un investimento iniziale che si deve ripagare al massimo entro due anni. In vista dei risparmi sui costi che l'assale consente in applicazioni come i i rimorchi refrigerati, Bosch ritiene che si tratti di un obiettivo realistico.

Qual è l'applicazione tipica dell'assale elettrificato?

La scelta più ovvia al momento ricade sui mezzi per il trasporto refrigerato, in particolare per la consegna di derrate alimentari nelle aree urbane. Le unità di refrigerazione elettriche non solo sono più economiche nel medio termine ma sono anche molto meno rumorose. Inoltre, così facendo si evitano le emissioni causate dai motori a combustione. Il settore edile è molto interessato alla funzione di assistenza all'avvio per lo scavo di fondamenta, specialmente su terreni fangosi.

Come avete calcolato il risparmio di carburante stimato?

Il motore diesel che alimenta l'unità di refrigerazione (che verrà completamente sostituito dall'elettricità) consuma tra i due e tre litri di diesel all'ora. Su questa base, il consumo annuale ammonta a circa 9.000 litri. A questo si aggiunge il potenziale risparmio derivante dall'assistenza dell'alimentazione elettrica fornita all'avvio, durante l'accelerazione e sulle salite. Il risparmio extra potrebbe arrivare fino al 4%.

Perché Bosch preferisce un assale con due motori elettrici?

Due motori elettrici possono recuperare molta più energia e offrono notevoli vantaggi ulteriori a un costo supplementare relativamente basso, consentendo quindi di realizzare maggiore risparmio. Inoltre, un assale a due motori è preferibile per la manovra autonoma in deposito: la presenza di un motore elettrico a entrambe le estremità dell'assale riduce significativamente il raggio di svolta del rimorchio.

Tags: IAA Hannover, Evento, Truck, Mobility Solutions, Electrified mobility

Contatti per la Stampa:

Tel. 02 3696 2014 - 2364 - 2698

press@it.bosch.com

Il settore di business Mobility Solutions è il più importante del Gruppo Bosch. Nel 2017 ha registrato un fatturato di 47,4 miliardi di Euro, equivalenti al 61 percento dei ricavi totali del Gruppo. Questi risultati rendono il Gruppo Bosch uno dei fornitori leader nel campo automotive. Il settore di business Mobility Solutions combina l’expertise del gruppo in tre ambiti: automazione, elettrificazione e connettività. Il settore di business Mobility Solutions opera a livello mondiale nelle seguenti aree di business: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, guida autonoma, tecnologie per informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l'aftermarket. Bosch ha contribuito con importanti innovazioni all'evoluzione dell'auto come, per esempio, la gestione elettronica del motore, il sistema elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 402.000 collaboratori (al 31 dicembre 2017) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 78,1 miliardi di euro nel 2017. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, mobilità connessa e Industry 4.0. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 64.500 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 125 sedi in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.com e http://www.bosch-press.it

Stai ancora cercando qualcosa?