Suche

Bosch presenta le seguenti novità al Bosch ConnectedWorld di Berlino

Berlino e Stoccarda, Germania – Un guanto intelligente in fabbrica, un angelo custode digitale per persone in movimento e cucine connesse: Bosch presenta queste e altre soluzioni al Bosch ConnectedWorld di Berlino, dove il settore dell'IoT si incontra per discutere del mondo di domani. Prodotti e servizi innovativi rendono la vita di tutti i giorni non solo più comoda, ma anche più sicura ed efficiente: a casa, sul lavoro, in movimento.

Prodotti e soluzioni per tutti gli aspetti della produzione industriale connessa:

ActiveAssist – l'assistente per l'assemblaggio: Il sistema di assistenza di assemblaggio guida gli utenti passo passo attraverso le singole fasi del processo di produzione. Identifica il componente successivo tramite la radio frequenza (RFID) e fornisce indicazioni sui passaggi di lavorazione richiesti. Il sistema utilizza, per esempio, segnali luminosi per contrassegnare i contenitori a portata di mano in cui si trovano le viti o le altre parti necessarie per completare il passaggio successivo. Una telecamera 3D segue i movimenti dell'utente. Nell'insieme il sistema consente di correggere gli errori e impedisce che vengano utilizzate parti di assemblaggio sbagliate. I vantaggi si traducono in un minor affaticamento per l'utente e la migliore qualità del prodotto.

Guanto intelligente: Il guanto intelligente iGlove è dotato di sensori estremamente sensibili ed è progettato per l'utilizzo nella produzione industriale connessa. Mappa i movimenti della mano e può ridurre in maniera significativa i tempi di formazione della forza lavoro. Inoltre, aiuta gli utilizzatori ad apprendere i passaggi di assemblaggio corretti e può documentare le fasi della produzione, ad esempio la rimozione di parti. Senza necessità di contatto fisico, il dati vengono inviati via Bluetooth a un computer o uno smartphone, in cui vengono messi a confronto con sequenze di movimento memorizzate precedentemente.

ActiveCockpit – l'assistente per la produzione industriale: Uno schermo gigante informa i collaboratori in fabbrica sullo stato attuale della produzione. I vantaggi sono l'elaborazione più rapida delle informazioni, l'analisi chiara e la successiva definizione delle attività per processi più efficienti. Il risultato è la trasparenza della produzione, gli utilizzatori e le aziende ne traggono beneficio grazie all'identificazione immediata dei problemi (come viti troppo piccole o troppo grandi). Si riducono i tempi di fermo, aumenta il livello della qualità del prodotto e si evitano i costi dei richiami.

Soluzioni e prodotti connessi per vivere meglio:

App Vivatar – l'angelo custode digitale: Andare a correre di sera oppure tornare a casa a piedi dopo che è passato l'ultimo autobus è motivo di agitazione per chiunque. È in queste situazioni che l'app Vivatar di Bosch entra in scena e funge da angelo custode digitale per le persone nei loro spostamenti. Consente agli utenti di contattare amici e familiari e di farsi "scortare" virtualmente fino a casa via GPS nonché di decidere autonomamente quando farsi accompagnare e da chi. Vivatar Premium consente un accesso 24/7 a Bosch Emergency Assistant, un team di emergenza professionale.

Climo – un scatola compatta per migliorare la qualità dell'aria: Ha le dimensioni di una scatola di scarpe e misura la qualità dell'aria in tempo reale. Sviluppato da Bosch in collaborazione con Intel, Climo è cento volte più piccolo e costa un decimo dei sistemi tradizionali. Misura e analizza un totale di 12 parametri, tra cui temperatura e umidità, anidride carbonica, monossido d'azoto e persino i pollini. Utilizzando le informazioni raccolte, le città possono intervenire rapidamente con misure idonee per migliorare la qualità dell'aria per esempio possono servirsene come ausilio per la gestione del traffico. L'app inoltre consente a coloro che soffrono di asma o allergie di sapere se è preferibile rimanere al chiuso o evitare determinate zone della città.

Home Connect– la piattaforma per la cucina connessa: La piattaforma per la cucina connessa della filiale di Bosch, BSH, si chiama Home Connect. Ovunque si trovino, gli utenti possono utilizzare dispositivi come gli smartphone per controllare e monitorare gli elettrodomestici Bosch e quelli di altri produttori. Con ben 30 partner in tutto il mondo, Home Connect dispone già del più vasto ecosistema digitale nella cucina connessa, e l'azienda sta continuando a stringere nuove partnership e aggiungere funzioni e servizi utili. Alla fine dello scorso anno, BSH ha acquisito il 65% delle azioni della start-up Kitchen Stories con sede a Berlino e ora progetta di integrare l'app per la cucina in Home Connect. Tra i servizi forniti figura anche il comando vocale. In questo modo è possibile controllare i prodotti Bosch tramite servizi come Amazon Alexa (Germania), Google Home (Regno Unito) o Ding Dong (Cina).

Manutenzione predittiva – diagnostica remota per gli ascensori: Da più di 30 anni Bosch si occupa di sistemi di chiamata di emergenza, per liberare rapidamente le persone che rimangono chiuse nell'ascensore quando questo si blocca. Ora l'azienda compie un ulteriore passo avanti, evitando per esempio che gli ascensori si guastino tramite la manutenzione predittiva. I sensori connessi e le telecamere sono integrate nell'impianto dell'ascensore e inviano una notifica al personale di assistenza quando un guasto è imminente. In questo modo è possibile eseguire il lavoro di manutenzione e riparazione prima che l'ascensore si blocchi.

Una piattaforma per l'edificio connesso – una soluzione per gli edifici smart: La soluzione basata su sensori e su cloud analizza i dati di un edificio, ad esempio in merito alla presenza di persone o alla qualità dell'aria. In questo modo la piattaforma fornisce una base solida per la gestione efficiente dell'edificio. Le finestre e le porte si aprono e si chiudono quando richiesto, consentendo di ridurre il consumo di energia. La piattaforma fornisce inoltre, informazioni sull'utilizzo delle sale e sulla disponibilità delle postazioni di lavoro. Negli uffici con postazioni di lavoro flessibili, ad esempio, le persone possono rapidamente trovare la scrivania libera più vicina. Inoltre, si possono controllare le luci in modo efficiente e impiegare i servizi di pulizia per trarne la massima efficacia. Sapere dove si trovano persone e attrezzature contribuisce a ottimizzare la produzione delle procedure, ad esempio in edifici commerciali o ospedali. La soluzione si basa su Bosch IoT Suite, la piattaforma IoT di cui Bosch è proprietaria.

Tags: Connected services, Climo, Evento, Bosch ConnectedWorld

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 400.500 collaboratori (al 31 dicembre 2017) impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 78 miliardi di euro nel 2017. In qualità di azienda leader nel settore IoT Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, industria e mobilità connessa. Inoltre, utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un'unica fonte. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 450 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 62.500 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 120 sedi in tutto il mondo.

L'azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come "Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica". La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l'indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all'azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garantire il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 92% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell'azienda. I diritti di voto e le partecipazioni restanti spettano alla famiglia Bosch e alla Robert Bosch GmbH.

Stai ancora cercando qualcosa?